Comunicazione digitale: la politica che si muove sul web

Al giorno d’oggi dire che siti e social network sono fondamentali per comunicare è ormai quasi scontato. Sono anni che il mondo, politica compresa, si muove sul web.

Utilizzare la comunicazione digitale non è più una scelta, si può decidere di comunicare in modo attivo traendone vantaggi o subire passivamente le dinamiche finendo nell’anonimato.

Internet è in continua evoluzione e anche il nostro paese è coinvolto in questa costante mutazione delle modalità di comunicazione e di informazione. Il 66% degli italiani usano Internet, il 79% di loro lo fa ogni giorno.

Ci sono quaranta milioni di persone che quotidianamente si connettono in un modo o nell’altro ridefinendo continuamente le regole della comunicazione. Un enorme numero di cittadini che ricerca informazioni, si forma opinioni e interagisce nell’immenso mondo virtuale.

Essere degli attori digitali non è purtroppo cosa semplice, regole e algoritmi influenzano continuamente questo linguaggio facendo sì che un contenuto sia rintracciabile, riconoscibile e allettante.

Per far sì che un messaggio venga ricevuto, infatti, abbiamo bisogno di un nuovo linguaggio, nuovi strumenti e nuove tecniche di comunicazione. Ciò non vale solo per le persone o per le organizzazioni politiche, anche per gli enti pubblici.

Comunicare bene secondo le regole.

La comunicazione digitale segue ritmi e modalità particolari che la differenziano dalla comunicazione classica e la comunicazione politica non fa eccezione.

Navigando sul web si incorre continuamente in pagine politiche e istituzionali abbandonate o poco animate, fiumi di commenti e domande a cui nessuno dà risposta. In molti casi infatti si ricorre agli strumenti digitali solo nei periodi elettorali per poi abbandonarli al proprio destino, dimenticando però che i relitti dei siti e delle pagine social restano visibili e raggiungibili dagli utenti.

Questo è il prezzo che paga chi mette in piedi una comunicazione digitale amatoriale, caratterizzata dall’assenza di strategia, di continuità e di obiettivi.

La strada per avere successo è una: studiare e mettere in pratica una strategia di comunicazione digitale personalizzata che combini originalità, multimedialità, reciprocità e tempismo.