Comunicare bene per migliorare l’istituzione

“Dal primo momento in cui mi sono seduto dietro la mia scrivania ho realizzato che la campagna elettorale era appena ricominciata.”

Questa è stata la risposta di un nostro cliente Sindaco quando gli abbiamo chiesto perché ci avesse contattato.   Non si può amministrare senza comunicare.

 

Questa è la dura realtà con cui tanti eletti fanno i conti ogni giorno. Comunicare un’istituzione è un processo complesso. Chiunque si sia trovato ad amministrare lo sa bene. Non serve semplicemente fare le cose, ma bisogna anche comunicarle nel modo e nei tempi giusti.

Al di là del programma elettorale con il quale si è stati eletti, amministrare vuol dire occuparsi di un alto numero di questioni quotidiane che solo chi siede nella stanza dei bottoni può conoscere nel loro complesso. Per asfaltare una strada non basta solo la giusta quantità di bitume e una ditta incaricata, servono post sui social e comunicati stampa.

 

Comunicare nel modo giusto è l’unica via per essere percepiti come buoni amministratori, ma cosa serve per fare una buona comunicazione istituzionale?

 

Il primo passo è aprire tutti i canali di comunicazione e stabilire un piano di comunicazione strategico. Non basta il sito web, serve anche un ufficio stampa che funzioni e profili sui principali social network gestiti con cura.

Una volta aperti tutti i canali è fondamentale passare agli strumenti. Ogni occasione comunicativa richiede gli strumenti più adatti. Campagne di sensibilizzazione, conferenze stampa e piani editoriali sono solo i principali strumenti che ogni buon amministratore deve considerare.

Un elemento imprescindibile è la formazione delle risorse interne. Non tutti hanno a disposizione grandi staff di professionisti, ciò non toglie che le risorse interne possano svolgere il ruolo di perfetti comunicatori. Assessori, consiglieri e dipendenti di struttura possono essere il segreto del successo amministrativo e un ottimo aiuto in momenti di crisi, a patto che siano ben formati e coordinati.

 

La comunicazione istituzionale è il rinnovo giornaliero del rapporto di fiducia tra istituzione e popolazione. Ai cittadini non interessa chi fa cosa o come questa cosa venga fatta, vogliono essere informati sul lavoro dei propri rappresentanti e ascoltati nell’espressione dei propri bisogni e delle proprie proposte.